#InfoCanoneRAI, l’Agenzia delle Entrate risponde dopo la segnalazione del Movimento Difesa del Cittadino

Prosegue l’attività dello sportello informativo del Movimento Difesa del Cittadino, all’interno del progetto #InfoCanoneRAI. Sempre più cittadini inviano richieste di chiarimento in merito alle nuove modalità di pagamento del canone TV nella bolletta elettrica.

E proprio in questi giorni è arrivata la risposta dell’Agenzia delle Entrate in merito al caso segnalatoci da un  contribuente sul mancato addebito del canone nella fattura della bolletta elettrica, riscontrando lo stesso problema dell’anno 2016. Secondo quanto comunicato dall’Agenzia delle Entrate, il mancato addebito è dovuto a un probabile disallineamento tra i dati presenti negli archivi dell’Agenzia delle Entrate e quelli in possesso dell’Ente elettrico. Di conseguenza, verificata l’anomalia, si provvederà a regolare quanto prima la posizione dell’utente e nel frattempo il contribuente dovrà corrispondere la quota canone tramite il modello F24.

Il Movimento Difesa del Cittadino ricorda ai contribuenti in difficoltà con le nuove modalità di riscossione del canone Rai che è possibile rivolgersi al numero verde 800 629538, attivo il lunedì e il venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e dal martedì al giovedì dalle ore 14:00 alle ore 17:00, ma anche tramite la e-mail: canonerai@mdc.it. Inoltre sarà possibile contattare il Movimento Difesa del Cittadino attraverso lo Sportello telematico WhatsApp, al numero 3276176140 ed ancora sulle pagine social del progetto #InfoCanoneRAI Facebook: Infocanonerai e Twitter: @infocanonerai.

Fonte: Ufficio Stampa MDC

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Speak Your Mind

*