Per molte persone viaggiare è una consuetudine. C’è chi lo fa per lavoro e chi per piacere, in modo più o meno regolare. Sappiamo bene che in alcuni casi, come i viaggi negli USA per esempio, le assicurazioni viaggi sono necessarie per poter ricorrere ad eventuali cure mediche senza spendere cifre importanti negli ospedali americani. Oggi perciò, voglio aiutarvi a individuare in breve, quali sono i casi in cui occorre davvero.

Ricordatevi però che questo genere di assicurazioni non riguardano solo la sanità. Vi aiutano anzi a fronteggiare imprevisti come l’annullamento di un viaggio, lo smarrimento dei bagagli e ovviamente si, infortuni e problemi di salute.

Viaggere in Europa e nei paesi Extra UE

Chi viaggia nei paesi UE spesso fa a meno della copertura sanitaria in quanto la tessera sanitaria copre le cure mediche in tutti i Paesi Membri. Tuttavia è bene considerare questo piccolissimo investimento qualora si viaggi in paesi dove la sanità pubblica non ha gli stessi standard di quelli italiani, così da poter ricorrere alle strutture private senza costi aggiuntivi.

Fondamentale invece per chi viaggia nei paesi Extra UE, dove invece le spese mediche costano e spesso, sono anche molto care. Dalle degenze ospedaliere fino ad arrivare all’acquisto di farmaci, l’assicurazione sanitaria in viaggio può difenderci da spese molto elevate.

Assicurazione smarrimento bagaglio

Un’altra polizza che vi consiglio di fare sempre è quella che riguarda lo smarrimento del bagaglio. Copre sia il furto che il danneggiamento. Purtroppo, specialmente chi viaggia molto in aereo, è spesso vittima di questo genere di imprevisti e necessita di rimborsi.

Queste sono probabilmente le due assicurazioni viaggio più richieste, accompagnate dall’annullamento del viaggio. Permette così di ottenere il rimborso se non potete partire. Ci sono altre formule spesso non necessarie, come quella che copre il rientro d’urgenza nel proprio paese, l’assistenza legale, la tutela per la responsabilità civile e quella per una vacanza rovinata a causa del mal tempo.

Il servire davvero o meno è abbastanza soggettivo ma, una buona polizza sanitaria e quella relativa allo smarrimento dei bagagli, secondo me oggi è diventata parte integrante di un buon pacchetto viaggio!