Novità sul fronte Canone Rai, del quale si sente parlare molto di più da quando il costo è stato sommato a quello dell’energia elettrica, così da contrastare la tendenza di molti italiani a non pagarlo. In realtà è solo parzialmente aggirata visto che potete non pagarlo e la luce non vi verrà sospesa, tuttavia il fornitore segnalerà all’Agenzia delle Entrate il mancato pagamento, la quale procederà a una sanzione che può andare da 200 a 600 euro. Adesso invece, è stata alzata la soglia di reddito relativa all’esenzione del canone.

Il ministro dell’Economia insieme al Ministro dello Sviluppo economico hanno firmato il decreto che porta a 8.000 euro la fascia di reddito per l’esenzione, verso i precedenti 6.713,98 euro. Il decreto è rivolto sempre agli over 75.

In pratica non sono più 115.000 gli over 75 esentati, adesso sono 350.000. E’ stato il premier Paolo Gentiloni ad annunciarlo, insieme al nuovo provvedimento. Se anche voi rientrate in questa nuova fascia, allora potete chiedere l’esenzione.

Guida all’esenzione del Canone Rai

Per poter chiedere l’esenzione dal pagamento del Canone Rai, dovete presentare la vostra richiesta entro il 30 aprile. In questo modo potete sin da subito smettere di pagarlo. Altrimenti potete far partire l’esenzione dal secondo trimestre, inviandola entro il 31 luglio.

Il modello della dichiarazione potete trovarlo sia sul sito della Rai, sia su quello dell’Agenzia delle Entrate. Potete inviarla grazie a un’applicazione presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate oppure affidandovi agli intermediari abilitati.

In alternativa, se non siete avvezzi di tecnologia, potete spedire il modulo direttamente per posta, allegandoci il documento valido di riconoscimento. Dovete inviarla all’indirizzo che segue:

Agenzia delle entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

La terza opzione è quella di inoltrare tutto direttamente via posta elettronica certificata, con firma digitale, all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it.

Fonte: leggioggi.it