ryanair

Gli italiani amano sempre di più i viaggi aerei, ed in particolar modo quelli che costano poco. I dati forniti dall’Enac parlano chiaro: di 174 milioni di viaggiatori, la metà ha viaggiato con compagnie aeree lowcost. Nello specifico, 88,8 milioni di viaggiatori, lo scorso anno, si sono affidati a voli low cost, mentre 85,8 milioni hanno viaggiato con le compagnie standard. Il che significa che le low cost detengono il 50,9% del mercato, un dato estremamente significativo se si considera che nel 2004 la quota di passeggeri affidata a questi tipi di realtà era di appena 6,5 milioni!

A dominare la classifica degli aeroporti più frequentati c’è ancora una volta Roma Fiumicino, all’interno del quale sono transitati 40,8 milioni di viaggiatori (comunque in lieve calo rispetto all’anno precedente). Milano Malpensa resta secondo con 22 milioni, ma il suo dato è in continua crescita. Bergamo Orio al Serio spunta il terzo posto del podio con 12,2 milioni di passeggeri, classificandosi come il re indiscusso dei voli low cost.

Al quarto posto troviamo invece Venezia, con 10,3 milioni di viaggiatori e una crescita tanto sostenuta da avergli permesso di sorpassare una posizione che fino a poco tempo fa era di Milano Linate. Quest’ultimo aeroporto, infatti, coi suoi 9,3 milioni di transiti perde un posto, e lo fa principalmente a causa della vicenda Alitalia che per Linate è sempre stata un importante partner. Nella top 10 ci sono comunque anche Catania e Napoli.

E per quanto riguarda le compagnie aeree? Da questo punto di vista ci sono ben poche novità. Ryanair si conferma prima in classifica con 36,3 milioni di passeggeri, mentre Alitalia, nonostante la crisi, rimane al secondo posto con 21,76 milioni di viaggiatori. Segue al terzo posto EasyJet, che con i suoi 16,5 milioni di passeggeri assume un peso sempre più importante. Quarta in classifica la spagnola Vueling, con 5,87 milioni di passeggeri, seguita da Lufthansa e Wizz Air che segnano comunque una crescita del 5,7 e del 22,5%.