estate inpsinsieme 2018

Si chiama “Estate InpsInsieme 2018” l’iniziativa messa in campo dall’Istituto di previdenza per aiutare i pensionati a vivere la loro età con maggiore serenità. Si tratta di un bando che permette, a chi ne ha i requisiti, di andare in vacanza in Italia e all’estero con dei forti sconti. Ma vediamo meglio come funziona.

“Estate InpsInsieme 2018” è di fatto un concorso che si rivolge a tre categorie di pensionati: ai pensionati che sono iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (con annessi coniugi e figli conviventi disabili); ai pensionati iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici (con annessi coniugi e figli conviventi disabili) ed infine ai pensionati appartenenti alla Gestione Fondo ex IPOST (anche qui con annessi coniugi e figli conviventi disabili).

In base al fatto che si appartenga all’una o all’altra categoria, i posto disponibili concessi dall’Inps cambiano di conseguenza. In particolare, per gli iscritti al Fondo Gestione Unitaria e alla Gestione dipendenti pubblici sono stati previsti 1000 posti per soggiorni da 8 giorni e 7 notti e 2mila posti per soggiorni della durata di 15 giorni e 14 notti. Per il Fondo ex IPOST, invece, i posti disponibili sono rispettivamente 250 e 600.

Sì, ma a quanto ammontano questi contributi pubblici? L’entità dell’aiuto varia al variare della formula vacanza scelta: per le vacanze “brevi” è previsto un contributo massimo di 800 euro, mentre per i soggiorni di due settimane è previsto un contributo massimo di 1.400 euro. Tutte le informazioni del caso sono comunque reperibili presso il sito ufficiale Inps o reperibili in un qualunque patronato.

Per l’invio delle domande c’è tempo fino al 26 marzo e l’acconto del contributo previsto, pari all’80% del totale, verrà erogato dall’Inps entro il 28 giugno 2018.