Sia la frutta che la verdura sono alimenti primari che non mancano mai sulle nostre tavole. Tuttavia è bene sapere come conservarli, altrimenti si va incontro allo spreco. Ed è un vero peccato buttare via un alimento perché non siamo stati attenti a mantenerlo il meglio possibile.

Oggi vediamo come conservare frutta e verdura, ecco alcuni suggerimenti utili al caso. Ricordiamo che la scelta parte anche dal supermercato o negozio dove vengono acquistati.

4 consigli per conservare bene frutta e verdura

  1. Prima di tutto è bene parlare dell’acquisto. Ovvero la qualità di un alimento ne determina anche la durata. Nei supermercati per esempio non è insolito che frutta e verdura vengono acquistati già in pessime condizioni. Quindi meglio controllare il loro stato prima di ogni cosa.
  1. L’umidità è nemica e questo lo sappiamo bene. Sia la frutta che la verdura si deteriorano prima con l’umidità. Ecco perché serve uno stratagemma, la carta da cucina in questo caso è utile. Questo perché ne assorbe l’umidità. Quindi è sufficiente rivestire l’apposito cassetto dove sono introdotti tali alimenti.
  1. C’è chi per far ordine decide di mettere ogni alimento in frigo, così che sia tutto a portato di mano e lontano dalla vista, pensando anche di conservarlo meglio. Ma questo è sbagliato! Moltissimi sono i cibi che non vanno in frigorifero. Gli agrumi per esempio sono noti per il loro facile deterioramento in frigo. Ricordiamo le arance, i limoni, i cedri, i pompelmi e altri. Questo vale anche per alcune verdure, le più note sono i cetrioli, le zucchine, le patate, i pomodori, il basilico etc.
  1. Anche l’involucro conta quando si tratta di conservare un determinato cibo, tuttavia non sono sempre gli stessi quelli da usare. Per esempio per gli ortaggi viene suggerita la carta per alimenti. La pellicola per carne bianca e rossa. Mentre le buste di carta invece sono ideali per la conservazione dei funghi. Dunque, non è possibile utilizzare sempre lo stesso involucro. Ne va della qualità dell’alimento altrimenti.