Tim rimborso riferimento A8005W. Forse qualcuno di voi si ricorda di questa storica truffa. Qualcuno invece non ne ha mai sentito parlare e così, rischia di caderci. Ma di cosa si tratta?

In pratica i truffatori inviano una email facendo credere al mittente di dover ricevere un rimborso dalla Tim per avere pagato due volte la stessa bolletta. Per ricevere il denaro indietro “basta” cliccare sul link così da avviare la richiesta.

Puntualmente questa truffa torna a mietere vittime. Questo perché molti utenti che navigano su internet non hanno ancora capito pienamente come funzionano le comunicazioni dagli operatori telefonici.

Le persone ricevono una email pensando di avere effettivamente a che fare con la Tim, ci cliccano per scaricare l’allegato e invece, entrano nel giro della truffa. Quali sono i rischi concreti ancora non li sappiamo ma la Polizia di Stato ha suggerito di non aprire il link perché potrebbe essere in una qualche misura infetto e danneggiarci.

Come difendersi dalla truffa dei falsi rimborsi Tim

Basta semplicemente non aprire il link presente nella email. In questo modo si evita la truffa. Se siete indecisi, sappiate che la Tim o altre compagnie telefoniche non mandano le email per avvisarvi di un rimborso. Almeno che non siete stati voi a chiedere espressamente di usare questo canale di comunicazione. Se comunque avete il dubbio, l’unica cosa da fare è chiamare il servizio clienti Tim ed esporre la situazione.

Dovete essere il più prudenti possibili. Questi avvisi infatti sono di solito usati dagli hacker per eseguire una serie di operazioni dannose, come per esempio accedere al conto in banca dell’utente. Quindi, quando ricevete questo genere di email, cancellatela subito e dopo chiamate l’operatore per avere eventualmente conferma se effettivamente vi spetta un rimborso.

Chiaramente cercate sempre di star dietro ai vostri pagamenti. Avete recentemente pagato due bollette ravvicinate? Guardate se effettivamente c’è stato l’errore. Se non è così, l’email contiene quasi sicuramente una truffa.