baby sitter

L’Inps ha diramato le istruzioni per la presentazione della domanda inerente al bonus baby sitter, il famoso buono che va incontro alle famiglie che hanno bisogno di lasciare i loro figli sotto le cure di una baby sitter.

Il contributo è pari a 600 euro mensili e viene erogato per non più di sei mesi, che diventano tre nel caso delle lavoratrici autonome. Questa somma consente alle mamme che lavorano di richiedere, una volta concluso il congedo di maternità, e in alternativa al congedo di paternità, la corresponsione di un voucher utile per l’acquisto di servizi di baby sitting. Fino a poco tempo fa questo contributo veniva appunto erogato sotto forma di voucher, ma dal momento in cui il governo ha eliminato i voucher ecco che anche il bonus baby sitter si è visto costretto a cambiare forma.

A partire dal 2018, il contributo in questione è infatti stato rinominato in “Contributo per l’acquisto di servizi di baby sitting”, ma continua comunque a seguire le stesse linee guida che valevano precedentemente. Ciò che cambia è solo il modo con cui le famiglie potranno usare tale buono, d’ora in avanti erogato mediante la modalità del Libretto Famiglia (che è appunto uno strumento che si è sostituito ai vecchi voucher).

Per poter richiedere il sostegno occorre registrarsi al sito dell’Inps e recarsi nella sezione “Prestazioni Occasionali”; da qui va selezionata la voce “Acquisto di servizi di baby sitting” e non bisogna far altro che seguire la procedura. La registrazione al sito dell’Inps implicherà il possesso di apposite credenziali, che possono essere ottenute sia dal sito stesso sia sotto forma di Spid. In ogni caso sarà comunque possibile avvalersi dei servizi di Contact Center, degli intermediari o del supporto di un Caf.

Tale domanda va presentata entro il 31 dicembre 2018 e, a fronte di un eventuale accoglimento, si avranno 120 giorni per acquistare telematicamente i voucher: scaduto questo termine senza che vi sia stato l’acquisto dei voucher, il sistema relegherà l’istanza come “rinuncia al contributo”.